blog

Problemi con i BotSpam

Da qualche giorno purtroppo si sta verificando un vero e proprio assalto da parte dei BotSpam su questo sito.
Onde evitare che link malevoli possano essere sottoposti all'attenzione dei visitatori, da sempre su queste pagine i commenti degli utenti anonimi vengono messi in coda di approvazione.
Per limitare il carico di lavoro necessario all'eliminazione dei messaggi, che dopo un certo tempo cominciano ad accumularsi in maniera esponenziale, oltre a varie contromisure passive, ho deciso di adottare un meccanismo di riconoscimento dell'utente noto come Captcha.
Per non limitare la libertà di tutti voi di poter comunque dire la vostra opinione senza effettuare la registrazione, dovrete inserire la stringa che leggete in quella immagine che si presenta a fondo pagina, dopo il commento che inserirete, nel campo Word segnato da un asterisco rosso.

Last Node is winner

Lo scorso 18 maggio, in occasione del PHPDay il modulo Last Node è stato proclamato vincitore del concorso indetto dal GrUSP (Associazione per la diffusione del linguaggio PHP in Italia) in collaborazione con OSSBlog e Zend (azienda leader nel campo

ScreenCast Drupal... continua?

Da qualche tempo su ItaliaFreeware sono stati pubblicati degli ScreenCast dedicati all'utilizzo di Drupal come CMS.
Nonostante la vasta documentazione disponibile sul sito ufficiale, anche sottoforma di ScreenCast, si lamentava da tempo qualcosa di simile per l'utenza italiana.
Così dopo aver smanettato per un po' di tempo mi sono deciso a condividere quanto ho imparato utilizzando uno strumento come quello video che reputo molto più immediato rispetto ad altri.
Dai commenti raccolti ho pensato di fare cosa gradita mettendo in cantiere un altro paio di volumi.
Volendo in questo caso scendere molto più nello specifico mi occorre un po' più di tempo (che ahimè viene sempre a scarseggiare), quindi non potendo garantire una pubblicazione regolare ho deciso, per non disperdere troppo gli argomenti, di realizzare una specie di video-libro.

Firefox 2.0.0.3

Dopo la non convincente uscita di Firefox 2.0.0.2 che risolveva un certo numero di bug, ecco giungere questa versione che, se dal fronte sicurezza non aggiunge quasi nulla di nuovo rispetto alla precedente minor release, vede invece un miglioramento di stabilità significativo.
Avevo infatti deciso di non recensire il precedente aggiornamento perchè l'avevo trovata un po' instabile, con crash che si ripetevano troppo spesso, in questo articolo viene chiaramente spiegato come il veloce rilascio della 2.0.0.3 avrebbe migliorato la situazione dovuta soprattutto a patch superflue e ad alcune regressioni nel codice.

OpenSuSE e Kernel non trovato

Mi ero appena seduto davanti al pc per avviare la mia distro preferita, quando leggo sul monitor un messaggio secondo il quale grub (il bootloader incaricato di lanciare linux) non riesce più a trovare il file del kernel /boot/vmlinuz-2.6.18.2-34-default. La cosa all'inizio mi coglie un po' impreparato perchè non ricordo di aver fatto alcuna ricompilazione o smanettamento di sorta.
Che fine avrà fatto il file in questione? Approfitto della presenza di grub che fornisce una shell minima per fare una piccola verifica sotto la cartella /boot.
Dopo aver visualizzato il messaggio e premuto invio mi ritrovo nella versione testuale di grub, da li digitando la lettera c entro in modalità console, con il comando help visualizzo la lista dei comandi a disposizione, inoltre grazie alla comoda funzione del tab complete posso girovagare nel filesystem senza andare troppo alla cieca.

openSUSE e webcam sweex

Non avevo mai avuto la pretesa di far funzionare una webcam poco conosciuta come quella della sweex sotto una qualsiasi distro da me provata in questi anni.
Solitamente attendevo la fine dell'installazione della distribuzione e poi utilizzando uno dei programmi suggeriti per la visualizzazione provavo a vedere il risultato.
Fino all'altro ieri l'unica cosa che visualizzavo è solo un rettangolo azzurro o nero, pur smanettando tra le opzioni non cambiava di molto la situazione.
Qualche giorno fa la svolta: modificando i parametri di kdetv ho cominciato a intravedere un qualcosa che faceva lontanamente pensare a un funzionamento della cam, ma la visualizzazione era a dir poco pessima, ma intanto c'era.

Italia Freeware compie 1 anno


Ebbene si è già trascorso un anno da quando il sottoscritto ha deciso di mettere su quello che reputo un piccolo sito dove condividere problemi esperienze e soluzioni con tutti voi.
Qualcuno potrebbe dire, ma chi te lo fa fare visto che tra blog, forum e quant'altro ormai internet ne è piena. Ad essere sincero il mio unico scopo era sperimentare, non avrei mai pensato di portare avanti questo sito per ben un anno, il mio interesse era solo quello di smanettare un po' con cms e codici php, poi l'incitamento a continuare da parte di quelle persone che hanno apprezzato questo lavoro mi hanno portato ad arricchire pian piano il sito.

openSUSE 10.2: uno sguardo da vicino

Dopo 6 mesi dall'installazione della versione 10.1 che aveva lasciato un po' l'amaro in bocca soprattutto a causa di quel fastidioso bug di Zen Update, eccomi pronto a installare la 10.2 che secondo le prime indiscrezioni è sembrata a tutti più stabile e affidabile fin da subito. Vediamo subito com'è cominciata e come si è conclusa l'installazione di questa straordinaria distro nella versione DVD x86.

Installazione

Ormai l'installazione di openSUSE è diventato uno standard di semplicità difficilmente superabile: l'interfaccia viene completamente tradotta già dal boot iniziale (premendo F2 potete accedere alle varie lingue) e dopo alcune semplici domande sul tipo di installazione da effettuare (ex-novo o aggiornamento) fuso orario e scelta dell'ambiente desktop base (Kde o Gnome) propone un primo profilo.
Avendo convertito l'hard-disk a tre sole e semplici partizioni dedicate a linux (per la cronaca 700Mb per la swap, 9Gb per la partizione root "/", e 300Mb per quella home) la procedura automatica non ha avuto difficoltà a interpretare la geometria del disco, selezionando la modalità esperta ho potuto ridefinire i punti di mount per le partizioni Windows con pochi click.
Dopo l'installazione dei pacchetti avviene il primo riavvio ed è possibile successivamente terminare il riconoscimento dell'hardware, l'installazione della rete, la creazione di una connessione internet e l'aggiunta delle fonti di installazione principali.
Su quest'ultimo passo ho notato un certo rallentamento, ma dato che la procedura di installazione l'ho effettuata in tempi in cui i server SUSE devono essere stati presi letteralmente d'assalto può essere del tutto normale.
L'hardware viene completamente riconosciuto al 100%, ovviamente mancano nel dvd i driver di ATI e tuttoggi sul sito della casa produttrice manca il supporto a X.org 7.2 (versione utilizzata dalla novella openSUSE), grave mancanza direi che non si è verificata con coloro che hanno hardware nVidia.

Auguri di buon Natale

Un sincero augurio speciale di buon Natale dal team di Italia-Freeware a tutti i sostenitori e detrattori, Auguri a tutti!!!

Firefox 2.0.0.1 disponibile

Nonostante questa sia una minor minor release l'aggiornamento è fortemente consigliato a tutti gli utenti di questo straordinario browser in quanto si vanno a tappare ben 5 falle critiche e 2 a rischio alto, l'elenco completo dei problemi risolti con l'aggiornamento si trova in questa pagina.
Gli utenti che volessero aggiornare la propria versione ma non hanno ancora ricevuto l'avviso automatico possono forzare l'operazione dal menù ? -> Controlla gli aggiornamenti.
Chi volesse installare l'ultima versione italiana per Windows può far riferimento a questo indirizzo, gli utenti di openSUSE 10.2 che non hanno installato ancora le fonti di aggiornamento troveranno il package dei binari e delle traduzioni qui, partendo da questo indirizzo invece potete scegliere pacchetti per differenti versioni e/o piattaforme.

Syndicate content