Articoli, Blog, Download, Glossario, Weblink

AVG Anti-rootkit

Con un comunicato di qualche giorno fa la nota azienda Grisoft, specializzata nei prodotti relativi alla sicurezza, decide di entrare formalmente nella caccia ai rootkit con un programma totalmente gratuito per uso personale.
Nel comunicato si legge chiaramente come questi tipi di malware, che usano tecniche molto sofisticate per nascondersi ai normali antivirus, richiedano altrettante tecniche sofisticate per essere scoperti e debellati.
Il software presenta tre schede: nella prima si effettua la scansione/rimozione degli elementi maligni in maniera rapida (primo pulsante) o estesa a tutto il disco (secondo pulsante), la seconda &egrave, riservata invece a una sorta di mini guida su queste minacce e nella terza, oltre ai credits, è disponibile un pulsante che rimanda alla pagina di download.

Elenco dei file di una cartella dal menù contestuale

Molto spesso si ha la necessità di disporre dell'elenco di file all'interno di una cartella. Gli utenti Linux sono da sempre abituati a smanettare con la console e non avranno problemi di sorta, molti di quelli che usano Windows invece neanche sanno dell'esistenza di una shell DOS e preferirebbe avere questa funzione integrata magari nel menù contestuale di Explorer.
Se non avete voglia di scaricare altri programmi sul vostro pc potete seguire questa rapida guida che fa uso delle chiavi di registro e del comando dir.

  1. Cliccate sulla voce di menù Avvio -> Esegui e digitate regedit;

Yod'm 3D: il cubo su Windows XP

Se non potete fare a meno dei nuovi desktop manager con effetti cubitali e utilizzate Windows XP o Windows 2000 (con le Directx9 installate), Yod'm 3D potrebbe fare al caso vostro.
L'installazione è semplicissima: basta scompattare il contenuto del file .zip in una cartella e avviare il file eseguibile, dopodichè potrete configurare le varie opzioni selezionando, dal menù contestuale che si apre sull'icona nella systray, la voce omonima.

SuperKaramba e temi non caricati all'avvio

Ho appena installato e configurato superkaramba scaricando temi e widget vari, ma nonstante abbia attivato il supporto al salvataggio della sessione sotto KDE, al riavvio questi temi non vengono caricati così sono costretto ad avviarli uno ad uno, c'è qualche rimedio?

Il rimedio c'è e non è neanche tanto complicato:

  1. Apri una sessione di shell e posizionati nella cartella di avvio automatico di KDE digitando i seguenti comandi:
    $ cd 
    $ cd .kde/Autostart
    
  2. crea un file con estensione .desktop che ricordi il nome del tema:

Novell, openSUSE e documentazione

Per tutti coloro che si avvicinano a Linux e in particolare a questa fantastica distribuzione, può essere utile dare una sbirciatina anche alla documentazione disponibile prima di effettuare l'installazione vera e propria. Di certo Novell non si è fatta pregare più di tanto, mettendo a disposizione questi pdf, alcuni abbastanza consistenti, divisi in tre categorie:

  1. Getting Started: utile a coloro che non hanno mai installato Linux;
  2. User Guide: per tutti gli utenti che usano Gnome o KDE, a ciascuno di loro è dedicato un volume ricco di immagini su questi due ambienti desktop, veramente utile per non rimanere disorientati tra i vari menù;

Firefox 2.0.0.3

Dopo la non convincente uscita di Firefox 2.0.0.2 che risolveva un certo numero di bug, ecco giungere questa versione che, se dal fronte sicurezza non aggiunge quasi nulla di nuovo rispetto alla precedente minor release, vede invece un miglioramento di stabilità significativo.
Avevo infatti deciso di non recensire il precedente aggiornamento perchè l'avevo trovata un po' instabile, con crash che si ripetevano troppo spesso, in questo articolo viene chiaramente spiegato come il veloce rilascio della 2.0.0.3 avrebbe migliorato la situazione dovuta soprattutto a patch superflue e ad alcune regressioni nel codice.

AcetoneISO per gestire le immagini sotto Linux

Tutti coloro che non possono fare a meno sotto Windows di programmi come ImgBurn e Deamon Tools, troveranno in AcetoneIso un valido sostituto sotto Linux.
Le caratteristiche di questo programma sono:

  1. Montaggio e smontaggio immagini ISO,MDF,NRG
  2. Conversione BIN/CUE, MDF, NRG, CCD/IMG, CDI, XBOX, B5I/BWI, PDI, DAA a ISO
  3. Masterizzazione ISO, CUE, TOC immagini direttamente in K3b
  4. Cancellazione CD/DVD Riscrivibili
  5. Verifica del codice md5 dei file immagine e generazione diretta dai file ISO
  6. Creazione immagine ISO da cartelle e CD/DVD

OpenSuSE e Kernel non trovato

Mi ero appena seduto davanti al pc per avviare la mia distro preferita, quando leggo sul monitor un messaggio secondo il quale grub (il bootloader incaricato di lanciare linux) non riesce più a trovare il file del kernel /boot/vmlinuz-2.6.18.2-34-default. La cosa all'inizio mi coglie un po' impreparato perchè non ricordo di aver fatto alcuna ricompilazione o smanettamento di sorta.
Che fine avrà fatto il file in questione? Approfitto della presenza di grub che fornisce una shell minima per fare una piccola verifica sotto la cartella /boot.
Dopo aver visualizzato il messaggio e premuto invio mi ritrovo nella versione testuale di grub, da li digitando la lettera c entro in modalità console, con il comando help visualizzo la lista dei comandi a disposizione, inoltre grazie alla comoda funzione del tab complete posso girovagare nel filesystem senza andare troppo alla cieca.

Win HTTrack il duplicatore di siti web

Lo scopo di questo programma è quello di effettuare una copia (in gergo un mirror) di un intero sito web remoto sul proprio pc, riportando in maniera esatta i link tra le pagine e le relative immagini ad esse associate.
In questo modo potremmo avere una copia locale del nostro sito web preferito, magari pieno zeppo di tutorial che vorremmo continuare a leggere anche quando l'assenza della connessione di rete non ce lo consente: faccio l'esempio dell'utente che si sposta dall'ufficio a casa e che non dispone in uno dei due ambienti di una connessione di rete soddisfacente a muoversi agevolmente tra le pagine, oppure di chi vuole comodamente continuare la lettura dal proprio pc portatile mentre raggiunge casa comodamente seduto sul tram, metropolitana ecc...

Utilizzare una partizione Windows sotto openSuSE

Molto spesso dopo l'installazione della nostra distribuzione preferita, ci si trova nell'impossibilità di poter accedere ai nostri dati presenti su Windows, questo avviene perchè i punti di mount non sono stati fissati all'inizio, vediamo in questa breve guida come rimediare al problema.
Differentemente da quanto accade sotto Windows, il sistema Linux rappresenta qualunque dispositivo come un file, un drive fisico non fa eccezione, questi file vengono custoditi nella cartella /dev (dall'inglese device o dispositivo).
Per poter accedere al nostro disco, dobbiamo assicurarci che il sistema abbia creato il corrispondente file di dispositivo quindi creare una cartella accessibile in lettura e scrittura dal nostro utente per eseguire l'operazione di mount del file di dispositivo sulla cartella.