Articoli, Blog, Download, Glossario, Weblink

Linutop mini PC Linux

Piccolo, Semplice, Leggero, Silenzioso, Efficiente, a basso costo ecco come si definisce questo mini pc, privo di hard disk e per questo estremamente compatto, che può essere utilizzato comodamente in tutti quelle situazioni che richiedono una soluzione veloce, poco ingombrante e di facile utilizzo come biblioteche, hotel, ospedali, uffici, università per l'accesso alla rete.
In soli 15 cm di lunghezza 2,7 di altezza e 9.3 di profondità e 280 grammi di peso si dispone di una ROM da 512 Mb (che sostituisce l'hard disk), 256 mb di RAM, 4 porte Usb una scheda ethernet 100T e il supporto audio (in & out) / video, un processore AMD Geode (a basso consumo realizzato specificatamente per dispositivi embedded che lavora a una frequenza di circa 433/500 MHz a seconda del modello e udite udite x86 compatibile).

Rootkit

Significato:
Con questo termine si vuole indicare un tipo di malware tra i più fastidiosi in circolazione in quanto ha come obiettivo quello di lasciare la macchina infetta in una situazione tale da consentire all'aggressore di prendere possesso della stessa nella sua totalità e in modo tale che venga nascosta completamente alla vista dei tools di diagnostica comuni. Dall'etimologia infatti root-kit sta proprio per insieme di software in grado di realizzare l'accesso come root (terminologia usata negli ambienti *nix per indicare l'utente proprietario di tutti i permessi sulla macchina).
Questi malware sono abbastanza complessi: le loro funzioni possono essere equiparate a quelle di altre tipologie, come trojan o spyware, ma nello specifico riescono ad attuare tecniche complesse per l'occultamento del codice maligno intaccando le librerie principali o emulando delle funzioni chiave del sistema operativo stesso.
Un esempio di rootkit molto famoso è stato senz'altro quello rilasciato dalla Sony nei propri cd musicali che ha sollevato recentemente un vero e proprio polverone: rilevarlo non è stato semplice, solo con l'utilizzo di una apposita utility da lui stesso creata, Mark Russinovich è riuscito a scovare l'inganno... e toglierlo non è stato tanto semplice neanche per gli stessi autori.

Firefox 2.0

È notizia di poche ore il rilascio della versione definitiva di Firefox 2.0 attesa con ansia da tutti gli affezionati della volpe di fuoco... e non solo.
Interessanti le novità di questa Major Release:

  • Navigazione a schede più efficiente: pulsante di chiusura su ogni tab e recupero delle schede chiuse accidentalmente nel menù cronolgia inoltre recupero integrale della sessione in caso di chiusura accidentale;
  • Interfaccia grafica che definirei Rivitalizzata: niente più quel noiosissimo tema ultra flat grigio, adesso si ha un tema di base con gradevoli effetti Riflesso alla selezione dei tab e sul resto dei pulsanti ottimamente ridisignati;

Borland Turbo Explorer

Anche la Borland, con qualche mese di ritardo inventa una linea di compilatori pensati per le esigenze di studenti o di coloro che della programmazione ne hanno fatto un hobby: Turbo Delphi W32, Turbo Delphi .Net, Turbo Delphi C++, Turbo Delphi C#.
I prodotti Explorer sono infatti ambienti di tutto rispetto che possono essere utilizzati anche per la realizzazione di software commerciale. L'unica limitazione è costituita dal fatto di non avere a disposizione i prodotti di terze parti come i componenti visuali Indy, TeeChart, Intraweb e Interbase, limitazione che ovviamente decade acquistando la versione Professional.

Microsoft Visual Studio Express Edition - Cd in Italiano

La linea di prodotti Express si compone di una serie di ambienti di programmazione gratuiti, espressamente concepiti per studenti o studiosi che volessero cimentarsi nell'utilizzare le nuove tecnologie di casa Microsoft a costo zero.
La notizia clamorosa sta nel fatto che esistono versioni di questi Cd totalmente localizzati in italiano ma non accessibili direttamente dalle pagine di Microsoft.
Girando nel forum in inglese ho invece trovato questo interessantissimo link tramite il quale è possibile scaricare le ISO complete e funzionanti.
Per chi volesse scaricare le versioni in lingua originale può dare uno sguardo qui, link necessario anche a chi fosse interessato a Visual J# unico prodotto della linea Express non localizzato in italiano.

System Doctor

Nonostante abbia seguito i consigli pubblicati su un precedente articolo ho ancora la pubblicità di un tale system doctor tra i piedi e non riesco a liberarmene. Conviene installarlo?

Assolutamente NO!!! si tratta solamente di una trappola, un programma contenente al suo interno altri spyware e adware.
Facendo riferimento a un tutorial pubblicato in lingua francese a questo indirizzo, riassumo i passi per liberarsi completamente di questo dannoso ospite:

  1. Scaricare dal sito di Fsecure il programma Blacklight ed eseguirlo sul proprio pc;

Virus

Significato:
Particolare codice malevolo capace di replicarsi all'interno del sistema vittima una volta aver infettato un file eseguibile o il settore di bot di uno dei dischi di avvio; il loro comportamento ricalca da vicino i virus biologici e in genere sono altamente distruttivi.
Programmati per la maggior parte in assembler si distinguono per la grande compatezza del codice e per l'innovazione apportata nella soluzione di alcuni problemi: non è un mistero infatti che i primi programmi a contenere codice che si replicava criptandosi o cambiando la propria firma virale (polimorfici) fossero proprio questi, così come alcuni virus erano stati scritti per funzionare sia su linux che su windows.
Non è un caso che la totalità di questo tipo di malware si sia diffuso su ambienti Windows: su linux l'esecuzione dei programmi esterni deve essere consentita manualmente, tutti gli altri girano a un livello inattaccabile con le tecniche utilizzate da costoro.
Grazie alla presenza di programmi antivirus sofisticati, la loro diffusione è andata via via scemando tanto da non rappresentare più il pericolo che costituivano negli anni 80/90 e sono stati sostuiti a pieno titolo da altri tipi di codici che per replicarsi, invece di sfruttare la naturale incuria dell'utente finale, sruttano errori di programmazione nei sistemi operativi.

Malware

Significato:
Qualunque tipo di codice che possa volutamente compromettere il sistema di un utente vittima.
Vi sono vari tipi di Malware classificati in funzione delle finalità che intendono raggiungere: alcuni mirano alla distruzione dei dati sul sistema, altri alla propria replicazione continua al fine di appesantire le risorse utilizzate dalla macchina, altri ancora spiano il sistema cercando di immaganizzare più dati possibili riguardanti l'utente trasmettendoli in seguito a un servr centrale di raccolta informazioni, altri propinano pubblicità a non finire e poi ci sono quelli che cercano di rimanere nascosti e di manifestarsi il meno possibile per consentire a un malintenzionato di introdursi da remoto nella macchina infetta.
L'evolversi di tecnologie informatiche basate sull'interazione con la rete WEB immesse sul mercato e non accuratamente testate sono uno dei trampolini di lancio per la diffusione di questi programmi malevoli, per questo è preferibile dotarsi di strumenti anti-malware che hanno cicli di aggiornamento abbastanza frequenti e ovviamente tenere il proprio pc sempre aggiornato.

GParted: partizionare in libertà

Fino a qualche tempo fa affiancare sul proprio hard disk un sistema Linux al preistallato Windows erano dolori: il rischio di perdita dei dati era molto elevato e solo ricorrendo a programmi commerciali come Partition Magic si poteva sperare di cavarsela.
Poi venne l'arrivo di parted, un tool a riga di comando per la gestione della partizioni, con il quale è stato possibile ridimensionare, spostare, copiare le partizioni sul proprio hard-disk in maniera non distruttiva.
La veloce evoluzione di questo prodotto opensource ha portato a risultati molto vicini ai cugini commerciali, fino ad arrivare al programma recensito in questa pagina che altro non è che un'interfaccia grafica molto user-friendly di parted basato sulle librerie GTK: come dice la lista delle caratteristiche i filesystem supportati aumentano, grazie al supporto di programmi esterni, si passa dai più conosciuti ext1/2 al nuovo Reiser, dai vetusti fat16/32 fino a NTFS.

Riavvi improvvisi

Avevo appena concluso l'istallazione dell'ultimo service pack e avevo lasciato il pc a completare l'operazione di aggiornamento in solitudine mentre ero andato a cenare.
Il giorno dopo provo a far ripartire il pc ma niente da fare al caricamento di Windows non ne vuole sapere di ripartire, provo a far partire Linux e neanche. Dopo tre riavvii riesco ad accedere al sistema e subito la prima sorpresa: il sistema rileva una nuova periferica USB nonostante non abbia né aggiunto né rimosso dispositivi, a questo punto faccio scansioni su scansioni per rilevare il possibile codice maligno che ha preso possesso della mia macchina. Inaspettatamente gli esiti dei vari antivirus/antispyware sono tutti negativi, pare che nessun codice malevolo alberghi sul pc.