Octave Workshop per calcoli scientifico-ingegneristici

Quanti di voi non conoscono Octave devono sapere che è un programma rilasciato sotto licenza GPL, multipiattaforma che consente, tramite un linguaggio di programmazione interno, di eseguire complessi calcoli computazionali.
Tanto per capirci se dovete eseguire calcoli con equazioni differenziali, integrare funzioni, cercare le radici di equazioni non lineari, manipolare matrici e creare grafici, insomma se avete necessità di eseguire esperimenti numerici (come vengono definiti nella home page del progetto) immaginate di poter avere a disposizione un ambiente e un linguaggio di programmazione che vi permetta di definire variabili come matrici e di operare con funzioni molto complesse, come la ricerca di radici n-esime o gradiente, semplicemente scrivendo il nome della funzione e dei suoi argomenti.
Semplice no?
Octave è tutto questo e anche piena compatibilità con il linguaggio usato da Matlab (programma equivalente di natura commerciale) molto più conosciuto (ahimè) negli ambienti universitari, inoltre è estendibile con moduli creati in altri linguaggi come Fortran e C++.
Octave Workshop a tutto questo aggiunge una comoda ed essenziale interfaccia grafica che permette di gestire i nostri file e allo stesso tempo di accedere a tutte le funzioni già integrate in Octave scrivendo i comandi all'interno della finestra dedicata.
Se l'uso della shell Dos fornita con Windows, sicuramente non all'altezza, vi ha provocato qualche isteria di troppo nell'uso di Octave, nell'impossibiltà di cambiare sistema operativo questa versione potrebbe davvero farvi comodo.