Tutto questo tempo per niente

Pensavo che tutta questa suspence per il confronto televisivo fosse giustificata dal fatto di voler rendere ancora più unita e consolidata la coalizione all'opposizione e invece seguendo questo dibattito televisivo sono venute alla luce altri punti molto più oscuri. Per prima cosa il "professore" si spaventava di tutte quelle cifre e cercava di cavalcarle alla sua maniera cioè negandole e inquinandole: si rifiutava di ammettere che nella sua ultima legislatura il rapporto deficit/PIL non era dello 0.8% come da lui affermato, ma bensì del 2.1%; ha parlato forse senza sapere dei famosi prezzi a Bolzano maggiori che a Innsbruck, si certo come no ma questo accadeva prima dell'entrata in vigore dell'euro; non è stato chiaro su cosa fare della TAV (forse ancora si sono messi d'accordo); ha criticato l'attuale rapporto deficit PIL al 4,1% senza considerare che se l'Ecofin ha finalmente approvato i nostri conti dopo tante legislature forse questo risultato letto in chiave europea non è tanto malvagio; Cos'altro? Ho perso il conto. Aspettiamo il secondo round va e non facciamoci ingannare dai titoli e dai personaggi: c'è chi appare autorevole pur dicendo che desidera un mondo migliore, ma chi parla di cose concrete invece lo vuole peggiore -.-""" ?