Riferimenti

Tempo di mondiali anche per Firefox!!!

È tempo di mondiali e le due società più conosciute, Google come motore di ricerca e Nike come fornitore di abbigliamento sportivo si sono unite per documentare sul sito joga lo svolgimento dei mondiali.
Cosa c'entra Firefox con tutto questo?
Dimenticate che se può essere interessante dare una sbirciatina o un colpo di refresh ogni tanto sulla nostra pagina preferita, qualcuno potrebbe alleviare le vostre sofferenze digitali.
Proprio così, l'unica csa di cui avete bisogno è il browser di casa mozilla e l'estensione che potete scaricare dal link indicato in fondo alla pagina.

Appunti di informatica libera

Quella che sto per presentare è un opera a dir poco monumentale su tutto ciò che ruota intorno al mondo linux, veniamo subito ai numeri per dare un'idea:

  • 13 volumi
  • 71 parti
  • 791 capitoli
  • 9162 pagine
  • e (ehm) solo 2 appendici

Cosa aveva Daniele Giacomini (e si stavolta l'autore è italiano come la sua opera) da scrivere?
Beh diciamo che ha svariato molto: dalla storia del software libero ai comandi della shell, dall'uso dei boot manager a una panoramica sui formati dei pacchetti, dal kernel al bios e via dicendo (solo nel primo volume questo).
Man mano che si va avanti ovviamente si approfondiscono argomenti sempre più complessi: lo standard Posix per i file e le directory, il server X; vari programmi per l'ufficio gestione immagini e file, grafica e applicativi per la matematica.

ThinBasic la via Basic allo script di sistema

Avvicinarsi al mondo della programmazione partendo da zero non sempre risulta facile, più i costrutti da mandar giù sono tanti e più difficilmente si riesce a ottenere un risultato soddisfacente in breve tempo, maggiori sono gli insuccessi e maggiore è la voglia di gettare la spugna.
Ecco dunque il fiorire di compilatori o interpreti che hanno un numero ristretto di funzioni e strutture dati o di controllo che mettono l'utente a proprio agio nelle operazioni più complesse.
Basta dare uno sguardo alla guida in linea di questo mini interprete basic per capire di cosa sto parlando: i primi 6 esempi insegnano già a effettuare la copia di file e a individuare l'indirizzo ip della macchina in uso. Senz'altro un buon incentivo al download, basta poi guardare il resto della guida e ci si rende conto come una volta apprese le poche regole iniziali (funzioni, dichiarazioni variabili, uso delle librerie) si possa usufruire di moduli molto variegati.

Ascii Designer 0.7



È arrivata la nuova versione di Ascii Designer e ormai mi ci sto appassionando a portare avanti questo programmino devo dire la verità, anche perchè svilupparlo mi aiuta a mettere a fuoco alcuni concetti della programmazione orientata agli oggetti.
Le librerie sulle quali si basa infatti sono state riorganizzate in classi rispetto al progetto iniziale e tutto ciò con un enorme guadagno in termini di leggibilità e chiarezza del codice. Ovviamente la separazione tra interfaccia e dati introduce una certa semplicità nell'estensione delle funzionalità, come recita un adagio OOP è Chiuso alle modifiche aperto alle estensioni. Non voglio stare qui a recitare la filosofia della programmazione a oggetti (tra l'altro molto interessante) ma introdurre la novità più significativa di questa versione: la capacità di esportare i vostri lavori in HTML... a colori ovviamente

Prompt del Dos nel menù contestuale

Come fare per istallare nel menù contestuale la voce per aprire una sessione Dos?

Molto spesso la shell testuale torna utile anche in ambienti come Windows, ma non si vuole rinunciare al browsing delle cartelle tramite l'interfaccia grafica.
Per sopperire a questa mancanza è possibile creare una chiave all'interno del registro per avere nel menù contestuale la voce "Apri Sessione Dos qui" oppure per gli anglofoni "Dos Prompt Here".
La procedura è semplice:

  1. Aprire l'editor di registro digitando regedit nel menù Esegui

Che file è mai questo?

.pub, .exe, .ex_, .asm, .e chissà quanti altri tipi di file esistono sull'hard disk o nelle menti dei loro creatori, e tanto per confondere le acque non sempre a una estensione è associato solo un tipo di file, spesso ne rappresenta diversi e fortunatamente FileExt si prende la briga per noi di classificarli e di descriverli brevemente nelle varianti conosciute. Nei casi più fortunati abbiamo un elenco di programmi o un sito di riferimento per avere informazioni dettagliati circa il programma capace di manipolarli.
Ovviamente il database è estendibile, a maggior ragione in un mondo come q

Unlocker lo sblocca file

Quante volte vi siete trovati di fronte a file o cartelle ineliminabili? Magari proprio quando avreste voluto cancellarli ecco che spunta il messaggio di errore: "Il file o la cartella selezionati sono attualmente in uso". "Ma in uso da chi? Ho solo l'Esplora Risorse aperto" direte voi, beh per quanto strambo possa sembrare vi siete risposti.
Come eliminare il file? o riavviate il processo Explorer.exe (il più delle volte è lui il colpevole) tramite il taskmanager oppure vi affidate alle cure di questo programmino freeware che si sistema sul menù contestuale occupando solo pochi kb del vostro hard disk e riesce a sbloccare la situazione eliminando dalla memoria i riferimenti a quel particolare file o cartella selezionato.

Il mulo sotto Suse Linux

Nel passaggio da windows a linux la prima cosa che vogliamo fare è portarci dietro i programmi più utilizzati, uno di questi è senz'altro il muletto, dal quale possiamo scaricare e condividere la iso delle nostre distro preferite, le ricerche scolastiche, le tesine universitarie o i programmi realizzati in casa, tutto questo in maniera molto più efficiente di un sito web (grazie alla potente capacità di ricerca inclusa in questi programmi) e assolutamente gratuita (non essendoci costi di gestione del sito) tralasciando, ovviamente, i costi di connessione.
Dunque non necessariamente p2p è sinonimo di pirateria, ma potrebbe invece essere un prezioso strumento di libertà d'espressione e soprattutto in un mondo come quello di linux dove la condivisione di idee è la portante del progetto stesso, non possiamo farci mancare questa opportunità.
Prima cosa quindi è d'obbligo procurarsi un pacchetto di istallazione per la nostra amata Suse, sul celeberrimo Packman basta cercare il pacchetto amule, versione appositamente riscritta del più celebre emule, e il gioco è fatto.
In questa pagina possiamo accedere al pacchetto rpm precompilato.
Per istallarlo niente di più semplice: o il doppio click sul pacchetto e poi il click sul pulsante Istalla con Yast, oppure da console, dopo aver ottenuto l'accesso root, tramite il comando

Suse 10.1 in DVD

Il DVD della nuova release è ora disponibile come unica soluzione equivalente dei 5 + 1 cd. Basta seguire il link riportato qui sotto e scegliere la modalità per effettuare il download tenendo conto della vostra architettura hardware.
Vi consiglio di scaricare il file torrent ( questo per le architetture x86) e affidarvi a un buon programma di file sharing come bitcomet o azureus per velocizzare il tutto.
Intanto è già partita la corsa per la versione 10.2!!!

Rinominare i files con LupasRename

Quante volte ci siamo trovati di fronte decine se non centinaia di file da riorgarnizzare e classificare nel nome e/o nell'estensione?
Di sicuro almeno una volta nella vita e proprio in quella volta sono convinto che ci si è arrangiati con l'esplora risorse perchè google proprio non ne voleva sapere di trovare un freeware capace di gestire in maniera semplice operazioni molto complesse.
LupasRename infatti con pochi click consente di stravolgere completamente il nome del file originale, basta guardare l'interfaccia principale (tra l'altro tradotta completamente in italiano) per osservare le numerose possibilità di intervento: